Fnp Lombardia

Marco Colombo è stato riconfermato segretario generale del sindacato

Marco Colombo è stato riconfermato segretario generale del sindacato

Con lui in segreteria Fiorella Morelli e Alfredo Puglia

08/05/2017
Un barzaghese alla guida dei pensionati della Fnp Cisl Lombardia. Marco Colombo è stato riconfermato segretario generale del sindacato. Con lui in segreteria: Fiorella Morelli e Alfredo Puglia. L'elezione è avvenuta venerdì pomeriggio a conclusione del 10° congresso regionale. “Un nuovo rinascimento del sindacato. Welfare e lavoro per uno sviluppo sostenibile" lo slogan della tre giorni che ha impegnato i 237 delegati, eletti nei congressi territoriali, riuniti in rappresentanza dei 333mila iscritti. Si chiude così il percorso congressuale regionale della categoria, che si è articolato in ben 167 assemblee precongressuali e poi 8 congressi territoriali.
Tanti i temi al centro del dibattito: dalla sostenibilità del sistema previdenziale alla questione fiscale e abitativa, dalle mobilitazioni per tutelare il potere d'acquisto alle sfide del nuovo welfare e del lavoro che cambia al processo di riorganizzazione della sanità, a partire dal recentissimo accordo. Mercoledì 3 maggio, infatti, Cgil, Cisl, Uil e i sindacati dei pensionati hanno raggiunto un'intesa con Regione Lombardia sulla presa in carico dei malati cronici. “Un accordo importante, dopo due anni di confronto sull'attuazione del riordino del sistema sociosanitario - sottolinea Colombo -. Nei prossimi mesi il sistema lombardo comincerà a sperimentare un modello oggi ancora sconosciuto agli utenti che dovrà essere in grado di migliorare l'accesso alle cure, aumentarne l'appropriatezza e aiutare i pazienti e i loro familiari a ridurre i tempi di attesa per le prestazioni, a partire da chi è costretto a ricorrervi con più frequenza”. “Gli interventi sui temi sanitari devono essere discussi e concordati col sindacato -  aggiunge – così da individuare le soluzioni più idonee a rispondere ai reali bisogni dei cittadini”. L'intesa prevede infatti la costituzione di una cabina di regia e il coinvolgimento delle organizzazioni sindacali nell'attuazione della fase 2 della riforma sociosanitaria.
Nel corso del 10° congresso regionale la Fnp lombarda  ha rilanciato con forza il ruolo della contrattazione sociale. Nel 2016 sono state siglate ben 448 intese, che hanno coinvolto oltre 2,7 milioni di cittadini residenti nei comuni lombardi e confermano come la contrattazione sociale lombarda sia il fiore all'occhiello dell'attività negoziale a livello nazionale. La Lombardia pesa infatti per il 49,7% sul totale degli accordi raccolti dall'Osservatorio nazionale sociale confederale della contrattazione territoriale. “La contrattazione sociale deve essere considerata ed affrontata come uno strumento di rinnovata creatività nella ricerca di soluzioni ai nuovi problemi - ha detto Colombo nella relazione introduttiva del congresso -. In questo modo saprà generare un nuovo dinamismo collettivo sul territorio e sarà l'effettiva espressione dell'attività della Fnp che si prende cura degli esclusi e degli ultimi”. In particolare, secondo il leader dei pensionati Cisl lombardi, attraverso la rappresentanza sociale reale del sindacato, “bisognerà orientare meglio gli interventi delle amministrazioni comunali nei capitoli di spesa sociale, servizi, prestazioni mirate in risposta ai bisogni reali degli anziani che noi intercettiamo sul territorio decentrato”.
Nella sua ampia relazione il segretario generale della Fnp Cisl Lombardia ha poi ricordato il fatto che la Fnp è stata la prima a realizzare la riforma organizzativa varata nell'ultimo congresso, dando il via alla Rappresentanza locale sindacale. “Chi opera nella Rls - ha ricordato Marco Colombo - è il sensore, delicato ed attento delle sofferenze e delle difficoltà, delle aspirazioni e dei bisogni, delle attese di tutti e di ciascuno”. “Il ruolo forte di chi guida una Rls – ha aggiunto - è quello della Cisl delle origini: leggere i bisogni veri delle persone e delle famiglie, per poi studiare obbiettivi e contrattare cambiamenti”.
Torna alle notizie Tutti gli articoli Lombardia