Ape volontaria 2018: meno interessi con la detrazione fiscale

Ape volontaria 2018: meno interessi con la detrazione fiscale

12/02/2018

L'ABI ha comunicato all'Inps ed ai ministeri interessati i tassi di partenza per il primo bimestre di erogazione dell'APE Volontario. E' questa la novità appresa recentemente e che sembra dare una svolta, in senso positivo, all'attuazione della norma istitutiva dell'anticipo finanziario a garanzia pensionistica a più di un anno dalla sua emanazione.

Nel primo bimestre di erogazione dell'APE Volontario, dunque, il tasso annuo nominale lordo (TAN) è del 2, 838% in fase di erogazione, mentre è del 2,938% sul periodo di ammortamento. A questo valore corrisponderà un TAEG (ossia, un tasso annuo effettivo globale lordo) che può oscillare tra il 5,80% e il 6,23% a seconda che l'anticipo sia richiesto per coprire un periodo di 43 mesi (vale a dire, tre anni e sette mesi) o di 12 mesi prima della pensione. Il costo, al netto del credito fiscale, sarà compreso tra il 3,31% e il 3,43%.

Ora si attende la pubblicazione degli Accordi operativi per avviare le adesioni delle banche e parimenti degli Accordi quadri con le assicurazioni, con esclusione di Unipol, destinataria della comunicazione ABI.

Contestualmente, fanno sapere da Palazzo Chigi, si attende la chiusura della convenzione tra Inps e ministero dell'Economia per l'attivazione del Fondo di garanzia. In base ad alcune simulazioni elaborate dal nucleo tecnico di coordinamento di politica economica della Presidenza del Consiglio, il costo effettivo dell'anticipo finanziario, al netto del credito fiscale in quanto detraibile, sarà dell'1,47% ed anche il premio assicurativo sarà dimezzato per effetto della detrazione; a conti fatti, il TAEG, comprensivo di tutti i costi, sarà del 3,3% fisso per 20 anni. L'incidenza effettiva sulla pensione sarà dell'1,6% netto per ogni anno di anticipo rispetto alla maturazione del diritto a pensione.

Ricordiamo che il finanziamento ponte a garanzia pensionistica, prorogato a tutto il 2019, è esentasse; inoltre, in caso di premorienza del beneficiario, in virtù della polizza assicurativa obbligatoria, il debito residuo non graverà sugli eredi.

Si attende prossimamente la pubblicazione, da parte dell'Inps, della circolare operativa per poter accedere all'APE Volontario, nonché per conoscere le modalità di accesso al simulatore informatico per il calcolo della rata mensile da restituire.

Torna alle notizie