Tassi legali: dal 2018 saranno allo 0,3%

Tassi legali: dal 2018 saranno allo 0,3%

09/02/2018

Il Ministero del Tesoro, con proprio decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 15 dicembre 2017 n° 292, ha fissato il nuovo saggio di interesse sul rendimento medio annuo lordo dei titoli di Stato di durata non superiore ai 12 mesi, nella misura dello 0,3% a partire dal 1° gennaio 2018, segnando un incremento rispetto a quello del 2017, il quale era pari allo 0,1%.

Nel caso di omesso o ritardato versamento dei contributi previdenziali ed assistenziali, l'art. 116 c. 15 della L. 388/00, prevede una riduzione delle sanzioni civili subordinandola all'integrale pagamento degli stessi contributi e dei premi dovuti alle gestioni previdenziali ed assistenziali.

In presenza di domanda di pagamento dilazionato, tale condizione si realizza a seguito dell'accoglimento della domanda stessa che, come noto, richiede il rispetto dei requisiti di prontezza e regolarità dei versamenti dovuti.

Ribadendo ancora una volta che il tasso di interesse legale pari allo 0,3% introdotto dal decreto n° 292, ha iniziato a produrre i suoi effetti dal 1° gennaio u.s., dobbiamo ricordare che per il complesso delle posizioni debitorie preesistenti alla data su indicata, il calcolo degli interessi dovuti viene effettuato in base ai tassi di interesse vigenti nell'arco temporale in cui il debito si è prodotto.

La misura dell'interesse dello 0,3% produce i suoi effetti anche in relazione alle somme poste in pagamento dall'Istituto, come le prestazioni pensionistiche, le prestazioni di fine servizio e le prestazioni di fine rapporto, che sono in pagamento dal 1° gennaio 2018.

Torna alle notizie