VERSO LE ELEZIONI. Rosatellum Bis, cos'è e come si vota

VERSO LE ELEZIONI. Rosatellum Bis, cos'è e come si vota

28/02/2018

II prossimo 4 marzo saremo chiamati ad eleggere la Camera dei Deputati ed il Senato della Repubblica.

Lo faremo utilizzando la legge elettorale Rosatellum Bis (n. 165/2017), dal nome del deputato relatore, Ettore Rosato.

Il sistema elettorale è misto, con una componente maggioritaria uninominale ed una proporzionale plurinominale.

Il seggio consegna all'elettore due schede, una “rosa” per la Camera ed una “gialla” per il Senato.

Alla Camera la ripartizione dei seggi tra le liste sarà su base nazionale, al Senato su base regionale.

Con questa legge non sarà possibile il voto disgiunto (diversamente dal Mattarellum che prevedeva due schede diverse) poiché l'elettore dovrà scegliere un abbinamento candidato-partito.

In particolare:

- si potrà votare solo per il partito preferito (in questo caso il voto si estende anche al candidato all'uninominale da questo sostenuto);

- oppure si potrà votare sia il candidato all'uninominale sia il partito preferito (in questo caso non è possibile il voto disgiunto ovvero non si potrà votare un partito e poi il candidato all'uninominale sostenuto da un partito diverso).

A questo link tutti i documenti programmatici ufficiali di tutte le forze politiche candidate alle prossime elezioni, pubblicati sul sito del Ministero dell'Interno.

A questo link un video con le modalità di voto.

Qui di seguito un approfondimento sulla legge elettorale Rosatellum Bis e sul sistema elettorale.

Approfondimenti

Torna alle notizie