Soggiorni estivi per i pensionati: scade il 26 marzo il bando Estate INPSieme Senior 2018

Soggiorni estivi per i pensionati: scade il 26 marzo il bando Estate INPSieme Senior 2018

21/03/2018

L'INPS, mediante il bando di concorso “Estate INPSieme 2018”, offre ai pensionati, loro coniugi/uniti civilmente e figli disabili conviventi, la possibilità di fruire di soggiorni estivi in Italia e all'estero, nei mesi di luglio agosto e settembre 2018.
L'Istituto previdenziale, in particolare, riconosce un contributo a totale o parziale copertura del costo di un pacchetto turistico riferito ad un soggiorno in Italia o all'estero, della durata di otto giorni (contributo massimo di 800 euro) o di quindici giorni (contributo massimo di 1.400 euro), nei mesi suindicati, organizzato e fornito da soggetti terzi che operano nel settore turistico (tour operator e agenzie di viaggio) scelti dal richiedente la prestazione.


I soggiorni hanno lo scopo di offrire al pensionato percorsi per la valorizzazione e la conservazione dell'autosufficienza, per la socializzazione anche in favore di soggetti non autosufficienti.


Il pacchetto comprende le spese di vitto e alloggio presso strutture turistiche, eventuali spese di viaggio comprese nel pacchetto, spese per la partecipazione ad un corso a tema nei settori di attività individuati nel bando di concorso nonché spese connesse a gite, escursioni, attività sportive, attività ludico – ricreative previste nel pacchetto medesimo.


La prestazione è rivolta:

- ai pensionati iscritti alla Gestione Unitaria Prestazioni Creditizie e Sociali, loro coniugi e figli conviventi disabili;

- ai pensionati Utenti della Gestione Dipendenti Pubblici, loro coniugi e figli conviventi disabili.


La domanda dovrà essere trasmessa dal soggetto richiedente la prestazione, esclusivamente in modalità telematica, utilizzando il PIN dispositivo a partire dalle ore 12,00 del giorno 8 marzo 2018 e non oltre le ore 12,00 del giorno 26 marzo 2018.

Il richiedente la prestazione, all'atto della presentazione della domanda, deve aver presentato la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per la determinazione dell'ISEE ordinario. L'attestazione ISEE riferita al nucleo familiare in cui compare il titolare del diritto/beneficio è obbligatoria per determinare la posizione nella graduatoria e l'importo del contributo erogabile.

Nel bando allegato vengono specificate in dettaglio tutte le modalità di partecipazione al concorso in questione.

Torna alle notizie