Vi ricordiamo che...

Vi ricordiamo che...

28/06/2018

PREVIDENZA

 

1 luglio

Nuovi limiti di reddito per gli assegni al nucleo familiare 

Sono stati aggiornati i redditi di riferimento e le tabelle di importi utili alla determinazione dell'assegno per il nucleo familiare. I nuovi importi erogati degli ANF si riferiscono al periodo di tempo compreso tra l'1 luglio 2018 e il 30 giugno 2019.

Per mantenere il diritto all'ANF, i pensionati devono presentare la dichiarazione reddituale (RED o 730) tramite il CAF-CISL, richiesta ogni anno dall'INPS.

 

Dal 1° al 10 Luglio

Versamento contributi lavoratori domestici secondo trimestre

Per chi ha una colf o badante ricordiamo che scade la rata dei contributi per lavoro domestico relativa al secondo trimestre 2018. Vi invitiamo a rivolgervi alla sede del CAF-CISL , al fine di ottenere ogni forma di assistenza per il calcolo dei contributi previdenziali e per la compilazione dei modelli MAV da versare all'Inps (www.caf.cisl.it).

 

2 luglio

Quattordicesima mensilità (cd. Somma aggiuntiva)

Con la mensilità di luglio l'INPS eroga d'ufficio e in via provvisoria la quattordicesima mensilità (cd. somma aggiuntiva) ai soggetti che rientrano in determinati limiti reddituali in relazione agli anni di contribuzione versata e che al 30 giugno 2018 abbiano compiuto i 64 anni di età. I pensionati che invece compiranno i 64 anni di età dal 1° agosto (per la Gestione privata e Enpals) e dal 1° luglio (Gestione pubblica) al 31 dicembre 2018, la riceveranno con la rata di dicembre 2018.

Ricordiamo che per gli aventi diritto con reddito complessivo individuale fino a € 9.894,70, la somma aggiuntiva è riconosciuta, rispettivamente, nella misura di € 437,00, € 546,00 ed € 655,00, mentre per i pensionati con reddito complessivo individuale entro i € 13.192,93, è corrisposta, rispettivamente, nella misura di € 336,00, € 420,00 e € 504,00 .

Chi non dovesse ricevere la quattordicesima mensilità ritenendo di averne diritto può presentare domanda di ricostituzione rivolgendosi al nostro Patronato INAS-CISL .

 

FISCO

 

2 luglio 

- PRESENTAZIONE DICHIARAZIONE REDDITI EREDI. Gli eredi delle persone decedute nel 2017 o entro il 28 febbraio 2018 devono provvedere alla presentazione, in formato cartaceo presso gli uffici postali, della dichiarazione dei redditi del contribuente deceduto.

- CANONE RAI– DICHIARAZIONE DI NON DETENZIONE. I titolari di utenze per la fornitura di energia elettrica per uso domestico, che intendono presentare la dichiarazione di non detenzione di un apparecchio televisivo, devono inviare all'Agenzia delle entrate l'apposito modulo per far presente che in nessuna delle abitazioni per le quali il dichiarante è titolare di utenza elettrica è detenuto un apparecchio Tv da parte di alcun componente della stessa famiglia anagrafica (oltre, eventualmente, quello/i per cui è stata presentata la denuncia di cessazione dell'abbonamento radiotelevisivo per suggellamento). La dichiarazione sostitutiva può essere resa dall'erede in relazione all'utenza elettrica intestata transitoriamente a un soggetto deceduto.

La dichiarazione presentata entro il 2 luglio 2018 esplica effetti solo per il canone dovuto per il secondo semestre solare 2018.

 

9 luglio

- PRESENTAZIONE MODELLO 730/2018. Ultimo giorno utile per la presentazione del modello 730/2018 esclusivamente per i contribuenti che consegnano la dichiarazione al proprio sostituto d'imposta (datore di lavoro o ente pensionistico), non quelli che trasmettono la dichiarazione direttamente ovvero si avvalgono dell'assistenza fiscale di un Caf o di un professionista abilitato, per i quali c'è tempo fino al 23 luglio.

 

23 luglio 

- PRESENTAZIONE MODELLO 730/2018. Termine ultimo per la presentazione del 730 precompilato o ordinario dell'Agenzia delle entrate direttamente online o tramite Caf o intermediario abilitato.

 

31 luglio

- CANONE RAI 2018- ESENZIONE OVER75. Termine ultimo per la presentazione della dichiarazione sostitutiva per gli over75, in possesso dei requisiti previsti dalla legge, che intendono beneficiare (per la prima volta) dell'esenzione del canone RAI a partire dal secondo semestre, sempre che il compimento del 75° anno di età avvenga entro tale data.

- ROTTAMAZIONE CARTELLE BIS. Termine ultimo per il pagamento della prima o in un'unica rata del debito residuo che il contribuente ha comunicato dall'Agente delle riscossione (ai sensi dell'art. 6, c. 3, del Dl. n. 193/2016, convertito, con modificazioni, dalla L. n. 225/2016) per perfezionare la "definizione agevolata" dei carichi affidati agli agenti della riscossione dal 1° gennaio al 30 settembre 2017. I contribuenti che intendono perfezionare la definizione agevolata dei carichi affidati agli agenti della riscossione dal 2000 al 2016, per i quali il debitore non era stato ammesso alla prima rottamazione a causa del mancato tempestivo pagamento di tutte le rate dei piani scadute al 31 dicembre 2016, devono pagare in unica soluzione il debito residuo comunicato dall'agente delle riscossione.

 

Torna alle notizie