Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, un'occasione per riflettere e cambiare abitudini

Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, un'occasione per riflettere e cambiare abitudini

23/11/2017

Sabato 25 novembre si svolgerà in tutta Italia la 21ª Giornata Nazionale della Colletta Alimentare.

Questo appuntamento, promosso dalla Fondazione Banco Alimentare, vedrà impegnati 13.000 supermercati italiani e oltre 145.000 volontari. Il cibo raccolto sarà successivamente distribuito ad 8.000 strutture (mense dei poveri, centri di accoglienza e banchi di solidarietà), che ogni giorno aiutano più di 1.585.000 persone bisognose in Italia, di cui quasi 135.000 bambini fino a 5 anni.

La  giornata è un momento di riflessione sullo spreco alimentare, un invito a cambiare mentalità, anche alla luce delle ultime rilevazioni Istat, che ci dicono che nel nostro paese 4.742.000 persone soffrono di povertà alimentare, e di questi 1.292.000 sono minori.

Condividere i bisogni per condividere il senso della vita, questo è lo slogan adottato per questo sabato solidale.

“Non pensiamo ai poveri come destinatari di una buona pratica di volontariato da fare una volta alla settimana [...]. Queste esperienze, pur valide e utili [...] dovrebbero introdurre ad un vero incontro con i poveri e dare luogo ad una condivisione che diventi stile di vita [...]. La loro mano tesa verso di noi è anche un invito a riconoscere il valore che la povertà costituisce in se stessa. La povertà è un atteggiamento del cuore [...] e permette di vivere in modo non egoistico e possessivo i legami e gli affetti” (dal messaggio di Papa Francesco del 13 giugno 2017).

 

Ricordiamo che l'evento è sotto l'alto patrocinio della Presidenza della Repubblica e oltre ai volontari riceve il contributo dell'Esercito Italiano.

Approfondimenti

Torna alle notizie