Le scadenze di AGOSTO. Novità sull'assegno della pensione per la mensilità di agosto.

Le scadenze di AGOSTO. Novità sull'assegno della pensione per la mensilità di agosto.

27/07/2020

1 AGOSTO

Ultimo giorno delle Pagamento anticipato delle pensioni del mese di agosto 2020 . Sabato 1 agosto  per i cognomi da S a Z

3 AGOSTO

Primo giorno bancabile del mese per Banche ed Istituti di Credito.

E' possibile riscuotere la pensione a partire da questa data per i titolari di trattamenti previdenziali ed assistenziali accreditate presso Banche ed Istituti di Credito.

Come cambiano gli assegni di agosto. Nuovi importi a credito o a debito sul cedolino dopo la presentazione del 730

Tra le informazioni più rilevanti presenti nel cedolino della pensione di agosto 2020, che i pensionati potrebbero trovare, segnaliamo:

  • Debiti di natura fiscale

Proseguono infatti i conguagli fiscali, a debito o a credito, derivanti dalle ulteriori operazioni di rideterminazione dei redditi imponibili delle prestazioni erogate nel 2019, per l'emissione della Certificazione Unica 2020. Si ricorda che, nel solo caso di pensionati con importo annuo lordo complessivo fino a 18mila euro, per i quali il ricalcolo dell'Irpef ha determinato un conguaglio a debito di importo superiore a 100 euro, le trattenute vengono effettuate con rate di pari importo fino alla mensilità di novembre (articolo 38, comma 7, legge 30 luglio 2010, n. 122). Le somme conguagliate sono state certificate nella Certificazione Unica 2020.

  • Assistenza fiscale: conguagli da modello 730/2020

Nel mese di agosto viene effettuato l'abbinamento dei conguagli dei modelli 730 i cui flussi siano pervenuti all'Agenzia delle Entrate entro il 3 luglio.

Pertanto, sulla pensione di agosto si procede:

  • al rimborso dell'importo a credito del contribuente;
  • alla trattenuta, in caso di conguaglio a debito del contribuente.

In tale ipotesi, l'eventuale rateazione degli importi a debito risultanti dalla dichiarazione dei redditi deve obbligatoriamente concludersi entro il mese di novembre per cui, qualora la risultanza contabile sia stata ricevuta dall'Istituto nei mesi successivi a quello di giugno, non sarà possibile garantire il numero di rate scelto dal dichiarante per il versamento dei debiti d'imposta.

Infine, precisa l'Istituto, i contribuenti muniti di PIN che hanno indicato l'INPS quale sostituto d'imposta per l'effettuazione dei conguagli del modello 730/2020 possono verificare le risultanze contabili della dichiarazione e i relativi esiti attraverso il servizio online “Assistenza fiscale (730/4): servizi al cittadino”, presente sul portale istituzionale  http://www.inps.it/ e disponibile anche nell'app “INPS mobile”.

Torna alle notizie