Opzione Donna, proroga al 31 dicembre 2021

Opzione Donna, proroga al 31 dicembre 2021

Ho 60 anni e ho lavorato in posta fino alla fine di gennaio 2015. Ho accettato esodo incentivante. Ho iniziato a lavorare nel 1980. Alla luce delle nuove normative ho qualche possibilità di anticipare la data di pensionamento o dovrò attendere i 67 anni? Grazie.

Dai dati contenuti nella sua mail sembrerebbe non rientrare in una delle casistiche previste dalla Legge di Bilancio 2021 inerente la nona salvaguardia per lavoratori esodati.

Tuttavia, le comunichiamo che il pensionamento anticipato delle donne, la cosiddetta Opzione Donna, è stato prorogato al 31 dicembre 2021.

Pertanto, tutte le lavoratrici che entro il 31 dicembre 2021 maturino i 58 anni di età (se dipendenti) o 59 anni (se autonome) e che contestualmente a tale requisito anagrafico perfezionano un'anzianità contributiva pari a 35 anni, avranno il diritto di accedere a pensione anticipata opzione donna, a condizione che si opti per il sistema di calcolo contributivo.

Per quanto detto,  alla luce dei dati da Lei riportati, la invitiamo a recarsi il prima possibile presso il nostro Patronato INAS CISL della sua città, con la relativa documentazione, per ottenere tutta l'assistenza necessaria volta ad accertare se alla data indicata, oltre il requisito anagrafico, sia stato o meno perfezionata l'anzianità contributiva dei 35 anni, ed essere supporta in qualsiasi attività o azione che eventualmente si richiederebbe a tutela dei suoi interessi.

 

 

Torna alle domande